Windows 10 configurazione per proteggere la Privacy

0

Nell’articolo Windows 10 guida alla Privacy, abbiamo analizzato come Microsoft gestisce la Privacy con il nuovo sistema operativo uscito a fine Luglio. Windows 10 per impostazione predefinita, invia molti dati ai server Microsoft per migliorare l’esperienza d’uso. Se lasciamo le impostazioni della privacy di default, il sistema operativo raccoglie diverse tipologie di informazioni.

A molte persone può non interessare, o non ne sono a conoscenza di cosa fa il computer in automatico,  ma sappiate che ci sono diversi software e app che girano in background e trasmettono informazioni. Altri utenti, magari più attenti, preferiscono avere un maggior controllo del sistema operativo e della propria privacy. Pensate a quante operazioni mediamente eseguite con il computer…dall’acquisto di prodotti negli e-commerce quali Amazon e Ebay con carta di credito o PayPal, pagamenti online di utenze, bonifici dal conto corrente, ricariche, pagamenti F24 ma anche mail personali o lavorative. Prestare attenzione alla Privacy è il minimo in questi casi.

Vediamo ora come modificare alcuni parametri per limitare i dati inviati a Microsoft e proteggere un po di più la nostra privacy. In rete si trovano piccoli script batch che eseguono in un colpo solo le seguenti modifiche. Personalmente preferisco perdere dieci minuti ma capire come modificare le impostazioni manualmente e valutare di volta in volta cosa cambiare, senza ricorrere ad un file che fa tutto in automatico, che però non mi premette un controllo specifico.  

Windows 10 impostare la Privacy

Per ogni voce è possibile leggere l’informativa dettagliata e capire meglio la funzionalità. Queste impostazioni sono consigliate ma ovviamente valutate voi i singoli parametri in base alle vostre esigenze.  

Per aprire le Impostazioni della Privacy, aprite menu start in basso a sinistra e cliccate su “IMPOSTAZIONI”

windows-10-pannello-controllo

Disattiviamo le impostazioni relative all’utilizzo dell’ID annunci da parte delle app e l’invio a Microsoft delle informazioni su come scrivo

windows-10-generale-privacy

Posizione. Questa funzione rileva costatntemente la nostra posizione e invia i dati alla Microsoft.

windows-10-posizione

Riconoscimento vocale. Questa voce indica l’utilizzo di Cortana, l’assistente vocale. Questa funziona è forse la più invadente in quanto Microsoft registra tutto quello che noi diciamo di fare a Cortana.

windows-10-privacy

Info Account è un’opzione di privacy che consiglio di disattivare, dato che permette alle applicazioni di Windows 10 di leggere nome utente accedere alle nostre foto e altre informazioni legate all’account

windows-10-informazioni-account

Feedback e Diagnostica raccoglie dati di utilizzo del computer, disattivate tranquillamente.

windows-10-feedback

Windows Update

windows-10-update

windows-10-aggiornamenti

Aggiornamento da piu posizioni. Questa voce permette di scaricare gli aggiornamenti con peer to peer (torrent)

windows-10-posizioni

Windows Defender. Protezione su Cloud quindi invia dati alla Microsoft e li memorizza nei suoi server.

windows-10-defender

 Cortana. Se non utilizzate questa nuova funzione introdotta con Windows 10 vi consiglio di disabilitare anche questa funziona. Cortana è la pià invadente delle applicazioni di Windows 10.

cortana-windows-10

Un’altra voce non meno importante da modificare è la telemetria, una funziona che serve a Microsoft per monitorare da remoto il computer e leggere informazioni su hardware utilizzato ma anche software in uso, nonchè driver e altre statistiche di utilizzo. Per modificare questa funzione possiamo leggere l’articolo:

Windows 10 come disattivare la telemetria per privacy

 

 

Condividi.

I commenti sono chiusi.