Cosa è il Cloud Computing – definizione di Cloud

0

Definizione Cloud Computing. Con il termine Cloud Computing si indica un insieme di tecnologie e risorse informatiche (CPU, Ram, Software) virtualizzate in rete dal provider e messe a disposizione del cliente finale sotto forma di servizio.

Un computer o meglio un server, comprensivo di tutti i suoi componenti quali disco, memoria, cpu e sistema operativo,  può essere gestito non solo fisicamente in casa, ufficio o azienda ma può essere anche ospitato su internet….in un Cloud Computing.  Specialmente negli uffici o nelle aziende il costo hardware, software e la manutenzione ordinaria dei computer ha dei costi non indifferenti e spesso si tende a non aggiornare l’hardware per le spese che ne derivano.

cloud computing

Il Cloud Computing agevola la gestione di una infrastruttura IT abbattendo i costi in quanto si noleggia solo le risorse di cui si hanno bisogno, senza preoccuparsi di aggiornare i computer e server o stipulare contratti di assistenza con aziende esterne. Il tutto viene gestito dal provider o hosting che offre il servizio di Cloud con personale esperto e dedicato.

L’utente paga solo le funzionalità di cui ha bisogno, eventuali aggiornamenti sono gestiti dal team che eroga il servizio e cosa principale il Cloud è scalabile sia verso l’alto che verso il basso. Questo significa che se avete necessità di maggiori risorse in brevissimo tempo e in modo semplice è possibile espandere il servizio. Molti provider e hosting offrono soluzioni Cloud con tariffazione oraria limitando ulteriormente i costi di gestione.

Per utilizzare il Cloud è sufficiente aprire un browser e utilizzare l’applicativo che può essere personalizzato su richiesta del cliente, il quale può gestire programmi ma anche contabilità, gestionali e backup, evitando cosi investimenti hardware e software e costi per la loro manutenzione.

Il Cloud Computing è gestito su server dedicati collegati a internet, permettendo agli utenti di accedere ai propri file personali da qualsiasi computer, notebook, smartphone o tablet connessi ad internet. Non si è più legati esclusivamente alla postazione di lavoro in ufficio o azienda ma è possibile lavorare da qualsiasi luogo che ci troviamo, in quanto il backup dei dati non viene eseguito su di un disco in ufficio (tradizionale Nas) ma direttamente nel Cloud quindi sempre disponibile online e ovunque!

Vantaggi del Cloud Computing

 

  • Accessibilità: i servizi sono accessibili da più dispositivi e da qualsiasi luogo. Ovunque ci sia una connessione internet è possibile accedere alle risorse nel Cloud.
  • Upgrade facili: è possibile aumentare le risorse facilmente in base alle proprie necessità, dalla potenza della Cpu, Memoria Ram, spazio su disco, banda internet ma anche applicazioni installate.
  • Paghi quello che usi: con il Cloud si pagano solo le risorse di cui si hanno bisogno! E’ possibile configurare il servizio in base alle proprie esigenze e necessità e pagare solo per le risorse che si utilizzano.
  • Affidabilità:  i server utilizzati sono concepiti per garantire la massima affidabilità e sicurezza, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, con backup automatici e connessioni sempre raggiungibili.
  • Produttività: addio tempo sprecato per manutenzione e gestione delle risorse. Con il Cloud i dipendenti non si dovranno più preoccupare di aggiornare i computer, gestire problemi di incompatibilità tra sistemi operativi diversi e il lavoro quotidiano sarà più fluido e produttivo.

Il Cloud Computing è qualcosa di più di una semplice tecnologia per salvare dati e informazioni online. Il Cloud Computing è un modello di gestione delle risorse IT che cambia radicalmente il modo in cui siamo abituati a gestire i sistemi informatici negli uffici e nelle aziende, iniziando dal comune backup dei dati personali fino alle operazioni più delicate come la gestione di un piccolo server o di un datacenter.

Questo è possibile perché la infrastruttura principale è basata su un sistema di virtualizzazione delle risorse, in grado di offrire i servizi richiesti grazie a macchine virtuali dedicate per ogni utente, che  potrà usufruire di risorse indipendenti in base alle proprie esigenze ma allo stesso tempo richiedere ulteriori risorse aggiuntive in caso di necessità. Il tutto senza preoccuparsi dei problemi legati alla  manutenzione e gestione.

Un esempio di Cloud?

Gmail di Google!!! Dal 2004 Google sfrutta il Cloud per gestire il servizio mail che utilizziamo quotidianamente….ma anche per i vari applicativi messi a disposizione in modo gratuito come per esempio Google Docs.

 

 

Condividi.

I commenti sono chiusi.